LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

Copenaghen: firmano in 112; 76 Paesi promettono limiti a CO2


Sono 41 i Paesi industrializzati e 35 quelli in via di Sviluppo che hanno "promesso" alla Convenzione Onu sui cambiamenti climatici (Unfccc) di fare qualcosa per ridurre la febbre del Pianeta riducendo o limitando le emissioni di Co2 (anidride carbonica)

Ora, dopo gli impegni "economici" dei Paesi industrializzati e quelli di "mitigazione" dei Paesi in via di sviluppo, il segretariato dell'Onu sui cambiamenti climatici ha deciso di pubblicare le relazioni che riassumono i risultati della Conferenza delle Nazioni Unite di dicembre a Copenaghen, la Cop 15, e il testo dell'accordo raggiunto sostenuto da 112 parti (111 Paesi, in cui sono inclusi i 27 singoli stati Ue, più l'Unione europea) - che viene ritenuto un punto di partenza per il proseguimento dei negoziati.

''E' chiaro che - riferisce il segretario esecutivo dell'Unfccc, Yvo de Boer - mentre gli impegni sul tavolo sono un passo importante verso l'obiettivo di limitare la crescita delle emissioni, non saranno di per sè sufficienti a limitare il riscaldamento al di sotto dei 2 gradi''. L'accordo, che in realtà è stato un "prendere nota" da parte dell'assemblea, prevede che quasi 10 miliardi di dollari all'anno vadano in aiuti e cooperazione alle nazioni povere nel periodo 2010-2012 salendo a 100 miliardi dollari dal 2020, in particolare per combattere gli impatti legati alle inondazioni, alla siccità e all'aumento del livello dei mari. La Conferenza sul clima di quest'anno in Messico - continua de Boer - deve mettere in atto efficaci meccanismi di cooperazione in grado di provocare una significativa accelerazione di intervento nazionale, regionale e internazionale''.

Il prossimo incontro che riapre i negoziati è previsto a Bonn, in Germania, dal 9 all'11 aprile 2010. A questa riunione seguiranno, ancora a Bonn, altre due settimane di incontri negoziali tra il 31 maggio e l'11 giugno 2010 che comprenderanno la 32/a sessione degli organi sussidiari della Convenzione Onu sui cambiamenti climatici. Queste sessioni Unfccc sono progettate per concordare l'organizzazione e i metodi di lavoro da adottare nel corso del 2010 anche per vedere se si dovessero rendere necessarie altre sessioni di negoziati.
 
Fonte: Ansa Ambiente

Tutte le news
  Prodotti
AF PANEL
Vedi »
Manometro digitale per...
Vedi »
Cassaforte Star
Vedi »
Polvere estinguente abc 40%...
Vedi »
Comunicatore ADSL-IP PSTN...
Vedi »
IGLE - HSE Mobile Data...
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
ART - Operatori...
Vedi »
TESTO UNICO DI SICUREZZA DEL...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it