LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

Guida alla nuove norme UNI per i sistemi di pompaggio antincendio


Pubblicato un aggiornamento sulle norme UNI 12845 e 11292 relative alla progettazione, installazione e manutenzione di impianti fissi di estinzione incendi a sistema “sprinkler” con riferimento ai sistemi di pompaggio. Classi di pericolo e certificazione.

Dal giugno 2007 è “entrata pienamente in vigore in Italia la nuova norma di impianto UNI EN 12845”, che sostituisce le UNI 9490 e UNI 9489 in relazione alla progettazione, installazione e manutenzione di impianti fissi di estinzione incendi a sistema “sprinkler”. Norma che ha introdotto importanti cambiamenti nell'impiantistica, nei locali destinati ad ospitare i sistemi di pompaggio e nei sistemi di pompaggio stessi.

Nel maggio 2009 è stata invece pubblicata in Italia la norma UNI EN 12845:2009 che recepisce la norma europea EN 12845+A2, revisione con emendamenti della prima edizione del Settembre 2004, e che introduce alcune modifiche rispetto alle norme precedenti. Senza dimenticare che, ad integrazione della UNI EN 12845, ad agosto 2008 è entrata in vigore in Italia “la norma UNI 11292:2008 che specifica i requisiti costruttivi e funzionali minimi da soddisfare nella realizzazione dei locali tecnici destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per l'alimentazione idrica di impianti antincendio”.

Su questi argomenti Assopompe, associazione dei costruttori italiani di pompe, ha prodotto nel tempo e aggiornato alle nuove normative diverse pubblicazioni.
In particolare presentiamo il documento “I sistemi di pompaggio antincendio per la nuova norma UNI EN 12845:2009” (edizione ottobre 2009), un documento che, dopo aver raccontato le origini di questa normativa e indicato alcune note sulle classi di pericolo e le alimentazione idriche, passa in rassegna i punti della UNI EN 12845 riguardanti i sistemi di pompaggio.

Riguardo alle classi di pericolo, si ricorda ad esempio che la norma UNI EN 12845 mantiene le classi come nella precedente UNI 9489 ma con “denominazioni diverse”:
- LH (Light Hazard ) = pericolo lieve;
- OH (Ordinary Hazard) = pericolo ordinario;
- HHP (High Hazard - Process) = processo a pericolo alto;
- HHS (High Hazard - Storage) = deposito a pericolo alto.

Riguardo invece alle pompe e gruppi di pompaggio la UNI EN 12845 prescrive “alcuni requisiti a carattere generale ed altri specifici per particolari pompe”.
In particolare “pur dando preferenza alle pompe centrifughe ad asse orizzontale” cita anche altre tipologie di pompa utilizzabili nel rispetto delle condizioni indicate. La norma “accetta anche macchine per le quali la manutenzione alla pompa comporta la rimozione del motore”.
Si indica che per quanto riguarda le pompe ad asse orizzontale, “il giunto di collegamento tra la pompa ed il motore (diesel o elettrico) deve consentire la rimozione della pompa senza dover intervenire sul motore e viceversa ed in modo che le parti interne della pompa possano essere ispezionate o sostituite senza coinvolgere le tubazioni di aspirazione e di mandata”.

Si ricorda poi che, traendo spunto dalla norma statunitense NFPA, è stata introdotta “la protezione antincendio nel locale pompe tramite ‘sprinklers' alimentati con derivazione dalla stazione di controllo presente nel fabbricato” oppure, se non fosse possibile, tramite “una presa posizionata il più possibile vicino alla valvola di non ritorno sulla mandata della pompa, a valle della stessa, prevedendo gli appositi dispositivi”.

Altre indicazioni sulle novità e sulle differenze tra la nuova norma e la norma UNI 9490, fanno riferimento a diversi elementi e condizioni: ad esempio alle condizioni in aspirazione (ora si dà particolare attenzione alle condizione di aspirazione della pompa) e ai sistemi di monitoraggio.

Rimandando alla lettura del documento originale per avere un quadro esauriente di tutte le novità, riportiamo la nota finale dove si indica che “il sistema di pompaggio, essendo una parte dell'impianto antincendio, non può e non deve essere "certificato". Infatti la norma chiarisce “che deve essere certificato l'impianto antincendio nella sua complessità”, mentre il  sistema di pompaggio può essere dichiarato conforme alla norma mediante “autocertificazione da parte del costruttore o mediante certificazione di un ente terzo”.
 
Assopompe, “I sistemi di pompaggio antincendio per la nuova norma UNI EN 12845:2009” (formato PDF, 179 kB).
 
Fonte: Puntosicuro

Tutte le news
  Prodotti
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
Manometro digitale per...
Vedi »
Centrale rilevazione gas a 16...
Vedi »
Smaltimento rifiuti
Vedi »
TESTO UNICO DI SICUREZZA DEL...
Vedi »
Sistema di allarme anti...
Vedi »
Comunicatore ADSL-IP PSTN...
Vedi »
Polvere estinguente abc 40%...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it