LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

L’UNI invita a muoversi sulla neve con attenzione


Muoversi sulla neve con attenzione è l’invito che UNI – Ente Nazionale Italiano di Unificazione – rivolge a tutti gli appassionati della montagna.

L'UNI ricorda soprattutto l'importanza del rispetto della segnaletica presente sulle piste: quest'ultima svolge infatti un ruolo fondamentale per garantire la sicurezza sulle nevi, sia per gli sciatori che per i semplici appassionati della montagna.
E' perciò utile conoscere e rispettare la segnaletica, ricordandosi sempre che la disattenzione o la superficialità possono mettere in serio pericolo le nostre e le altrui vite.
Le norme UNI stabiliscono le caratteristiche dei cartelli indicatori, affinché - tramite forme e colori prestabiliti - siano facilmente riconoscibili.
I segnali più importanti per prevenire slavine e valanghe sono:
 

 
 
 
 
 
Il rettangolo a quadretti gialli e neri con il cerchio rosso e la scritta nera “Chiuso” (in quattro lingue) è un cartello di informazione e avverte che è vietato il passaggio.
 
 
Il cerchio rosso barrato con all'interno lo sciatore tra gli alberi indica che è vietato sciare fuoripista.
 
 
Il rettangolo rosso e blu con la mano bianca e la scritta “Stop pericolo di valanghe” indica che non si può procedere oltre perché esiste il rischio concreto che si verifichino  valanghe.
 

I gestori degli impianti di risalita sono obbligati per legge a installare specifici segnali sulle piste da sci (il cui grado di difficoltà deve inoltre sempre essere segnalato con appositi cartelli rotondi di colore blu, rosso o nero) che indichino, in maniera corretta e visibile, pericoli e divieti.

I cartelli - una trentina circa in tutto, destinati all'informazione del pubblico - devono avere forma, dimensioni, altezza dal suolo, colori, segni grafici corrispondenti alle norme UNI proprio per rendere più facile l'apprendimento, la memorizzazione e l'interpretazione delle varie informazioni.
I cartelli, a seconda del messaggio, sono suddivisi in segnali di:
- pericolo (triangolari con fondo giallo) che indicano ad esempio: strettoia, incrocio, crepaccio, cannone sparaneve, dosso, cunetta, mezzo battipista…
- divieto (rotondi) che indicano ad esempio: il divieto di camminare sulla pista da sci, usare la slitta, usare lo snowboard, sciare nel bosco…
- obbligo (rotondi) che indicano ad esempio: utilizzo del casco per i ragazzi al di sotto di 14 anni….
- informazione (rettangolari/quadrati) che indicano ad esempio: pronto soccorso, pista da snowboard, sentiero invernale, difficoltà della pista…

I materiali tecnici

Un altro aspetto importantissimo per la sicurezza è l'utilizzo di materiale tecnico a norma, primo tra tutti il casco protettivo. 


Dal 2 marzo 2006 un Decreto del Ministero della Salute ha stabilito che i caschi protettivi - che i ragazzi al di sotto dei 14 anni di età devono obbligatoriamente indossare durante la pratica dello sci alpino e dello snowboard - sono solo quelli conformi alla norma tecnica UNI EN 1077 che, in base all'aggiornamento del 2008, prevede l'introduzione di due tipologie di caschi: classe A e B. La classe A, dedicata a chi pratica sci e snowboard a livello intenso, contiene dei parametri di sicurezza estremamente elevati. I requisiti previsti nei caschi di classe B, dedicati a chi ne fa un uso meno frequente e pratica gli sport invernali a livello amatoriale privilegiano invece l'aspetto del comfort.
I “caschi sicuri”, conformi alla norma tecnica, si riconoscono perché marcati con l'indicazione EN 1077, oltre che con la sigla CE. La norma UNI EN 1077 stabilisce i requisiti di costruzione e i corrispondenti metodi di prova del “casco sicuro”. Fornisce anche delle utilissime raccomandazioni per l'uso: il casco deve sempre essere regolato in modo da adattarsi a chi lo indossa, deve essere indossato propriamente (non spinto indietro sulla nuca, per esempio) e deve essere sostituito dopo ogni urto violento.

Un altro utile strumento di protezione sono i paraschiena: si tratta di leggeri "scudi" articolati che si indossano sotto la giacca a vento e che garantiscono l'assorbimento degli urti nonché la copertura di una certa percentuale della schiena.
I paraschiena sono sottoposti a prove di impatto, taglio e solo se rispettano le caratteristiche stabilite dalla norma tecnica UNI EN 1621-2:2004 garantiscono veramente la protezione.

Anche gli occhialoni da sci a norma devono rispettare alcuni requisiti di sicurezza e sono riconoscibili dalla marcatura CE e dalle informazioni fornite dal fabbricante che devono riportare, per esempio, il numero e la data della norma applicata, il nome e/o il marchio del fabbricante, le istruzioni per l'uso, la manutenzione e la pulizia.
Ecco alcuni requisiti prestazionali e di sicurezza che la maschera da sci a norma UNI deve rispettare:

• essere priva di bordi o rifiniture taglienti, onde evitare traumi all'utilizzatore;
• essere progettata in modo che non possa penetrarvi né l'acqua né la neve;
• permettere il necessario ricambio d'aria per non appannarsi;
• essere sottoposta a prove di resistenza all'urto;
• i materiali adottati devono essere atossici e anallergici, per evitare ogni tipo di reazione cutanea a
chi indossa gli occhialoni;
• il materiale a contatto con il viso deve essere morbido e flessibile tanto da non creare disagi;
• essere provvista di una fascia elastica regolabile che garantisca il corretto posizionamento sul retro del capo.

Gli occhialoni da sci sicuri sono riconoscibili dalla marcatura CE e dalle informazioni fornite dal fabbricante che devono riportare, per esempio, il numero e la data della norma, il nome e/o il marchio del fabbricante, le istruzioni per l'uso, la manutenzione e la pulizia.

Tutte queste informazioni -e molto altro ancora- sono contenute nella guida “Arriva la neve… usate la testa” messa a punto dall'UNI: un vero e proprio vademecum che contiene utili informazioni e consigli per chi pratica gli sport invernali.

La guida è liberamente scaricabile, in formato pdf, dal sito dell'UNI: www.uni.com

Fonte: UNI


Tutte le news
  Prodotti
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
Tasto singolo a sfioramento...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Protezioni antiurto con anima...
Vedi »
Effetto ventosa: video...
Vedi »
Polvere estinguente abc 40%...
Vedi »
ART - Operatori...
Vedi »
AF PANEL
Vedi »
Smaltimento rifiuti
Vedi »
Sistema di registrazione e di...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it