LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

Prima di guidare mettiti alla prova


Pubblicata la norma UNI sui requisiti e i metodi di prova degli etilometri utilizzati dai cittadini per i test di autocontrollo del tasso alcolemico nel sangue

Dopo una serata trascorsa con gli amici e un paio di bicchieri di vino o di birra, capita di pensare se sia il caso o meno di mettersi al volante. Da qualche anno sono in commercio gli etilometri per i test di autocontrollo del tasso alcolemico.
 
L'UNI –Ente Nazionale Italiano di Unificazione - ha appena pubblicato la norma EN 16280 “Etilometri per il pubblico – Requisiti e metodi di prova”, allo scopo di indicare le caratteristiche fondamentali di sicurezza dei dispositivi, le prestazioni, i requisiti per la marcatura e l'etichettatura, le istruzioni per il loro corretto utilizzo e per una reale efficacia del test di autocontrollo. Il documento è stato sviluppato in sede europea dal comitato tecnico CEN/TC 367 “Breath-alcohol testers” . A livello UNI la norma è stata trattata sotto la competenza della Commissione tecnica “Tecnologie biomediche e diagnostiche”.

La norma, che si applica esclusivamente ai dispositivi di tipo elettronico che analizzano il tasso alcolemico nel respiro,  non prevede che i risultati ottenuti  possano sostituire  i riscontri dei test previsti  dalla International Organization of Legal Metrology OIML R 126:1998, o dagli etilometri utilizzati in applicazioni professionali trattati dalla UNI EN 15964 o da regolamenti nazionali.

Lo scopo di questa norma è quello di definire i requisiti di un dispositivo che sia in grado di fornire misure che trattengano una persona che ha consumato alcool dal mettersi alla guida di un automezzo o dall' intraprendere qualsiasi altra attività “rischiosa”.
 
Va da sé che gli obiettivi principali degli etilometri per il pubblico, realizzati secondo le disposizioni tecniche indicate nella norma UNI,  sono, da una parte, la prevenzione di incidenti  stradali legati  al consumo di alcol e, dall’altra, l'educazione e la responsabilizzazione dei cittadini che si mettono al volante.

Guidare in stato di ebbrezza –oltre ad essere pericoloso per noi e per gli altri - è un reato che viene sanzionato dal Codice  della Strada. Il tasso alcolemico massimo consentito per legge a chi si mette alla guida di un qualsiasi mezzo motorizzato è attualmente pari a 0,5 grammi di alcol per litro di sangue. Dopo questo limite le sanzioni sono molto pesanti, con ammende che vanno dai 500 euro in su sino ad arrivare al fermo del veicolo, al ritiro della patente e –in alcuni casi- anche all’arresto del conducente. Condizioni più severe sono previste per neopatentati e conducenti di professione.
Tutte le news
  Prodotti
Polvere estinguente abc 40%...
Vedi »
Sistema di gestione della...
Vedi »
Protezioni antiurto con anima...
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Cassaforte Star
Vedi »
TESTO UNICO DI SICUREZZA DEL...
Vedi »
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
Sistema di allarme anti...
Vedi »
Centrale rilevazione gas a 16...
Vedi »
IGLE - HSE Mobile Data...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it