LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

Rapporti Regionali Inail 2007: in Sardegna e'


Sono 18.362 gli incidenti registrati lo scorso anno: 160 in meno rispetto al 2006. Ma il proliferare del lavoro nero rende particolarmente allarmante la frequenza di rischio soprattutto nelle imprese di piccole dimensioni che lavorano con subappalti.


Sardegna in linea con i dati nazionali degli incidenti sul lavoro, ma cresce "l'allarme subappalti". Gli infortuni registrati nel 2007 sono stati 18.362, per una media di 50 al giorno: di fatto, 160 in meno rispetto a quelli dell'anno precedente. Resta, però, rilevante il dato relativo alle morti bianche, con un totale di 36 casi. Sono questi gli aspetti principali emersi nell'ambito del Rapporto 2007 presentato dalla direzione regionale INAIL della Sardegna. L'isola si allinea, dunque, col generale andamento positivo registrato in tutto il paese. Una realtà che, secondo l'Istituto, non può comunque giustificare alcun abbassamento del livello di guardia. Aspetto preoccupante, infatti: la frequenza di rischio nelle piccole imprese è doppia rispetto agli standard nazionali.
 
"In alcune zone della Sardegna, come la provincia di Oristano, è quasi il triplo rispetto alla media generale", spiega Michele Pintus, direttore vicario INAIL Sardegna. "Questo perché nella regione esistono imprese molto piccole che, spesso, lavorano con subappalti di subappalti. Cito, a titolo di episodio significativo, il caso di un lavoratore extracomunitario morto in una cava e risultato lavorare in nero per un'azienda composta da due persone che era stata dichiarata chiusa già da una settimana. La spiegazione? Questa impresa aveva preso un appalto da un'altra ditta che, a sua volta, l'aveva ricevuto da un'altra impresa ancora. In uno scenario così, le norme di sicurezza sono ridottissime".
 
Ancora, secondo il Rapporto, gli infortuni stradali mortali denunciati nel 2007 sono stati due nell'agricoltura e 18 tra industria e servizi, mentre quelli in itinere sono stati sei nell'industria e uno nell'agricoltura. Realtà stabile anche per quanto riguarda gli indennizzi per i caduti, con quattro casi relativi a lavoratori in aziende agricole e trenta nell'industria o nei servizi. Circa cinquecento, invece, gli incidenti che hanno coinvolto stranieri, anche irregolari: 55 nell'agricoltura, 444 nei servizi. Infine, nel capitolo relativo alle malattie professionali, il Rapporto registra 1.025 casi complessivi (169 nell'agricoltura, 842 nell'industria e 14 tra i dipendenti dello stato).
 
 
Il Rapporto Annuale Regionale 2007 - Sardegna (formato PDF,)1.61 MB). 

Fonte: Inail


Link: http://www.inail.it
Tutte le news
  Prodotti
Manometro digitale per...
Vedi »
IGLE - HSE Mobile Data...
Vedi »
Polvere estinguente abc 40%...
Vedi »
ART - Operatori...
Vedi »
Sistema di registrazione e di...
Vedi »
Sistema di gestione della...
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Protezioni antiurto con anima...
Vedi »
Effetto ventosa: video...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it