LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Per condividere questo elemento nei social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To share this element in social networks it is necessary to accept cookies of the 'Marketing' category

Regole per la gestione telematica dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali


Il Ministero dell’Ambiente ha varato un regolamento per la gestione telematica delle domande e delle comunicazioni relative all'iscrizione all'Albo.

L'Albo nazionale gestori ambientali - l’albo delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti -  è stato istituito con il Decreto Legislativo del 3 aprile 2006 n. 152.
 
All’Albo, costituito presso il Ministero dell'Ambiente a Roma e organizzato in sezioni regionali e provinciali, devono essere iscritte le imprese che effettuano:
- attività di raccolta e trasporto dei rifiuti;
- attività di bonifica di ambienti e materiali inquinati o contenenti  amianto;
- commercio ed intermediazione dei rifiuti;
- gestione di impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti.
 
Approvando la delibera del 2 ottobre 2007 del Comitato nazionale dell’Albo, il Ministero dell’Ambiente ha ritenuto di dover promuovere la gestione telematica delle domande e delle comunicazioni relative all’iscrizione all’Albo, nonché delle visure, elenchi e certificazioni, a seguito di positive sperimentazioni nella Sezione regionale del Veneto.
 
Nel nuovo regolamento è indicato che le domande e le comunicazioni, redatte in formato elettronico, devono essere trasmesse alla Sezione regionale o provinciale dell’Albo territorialmente competente utilizzando il servizio di compilazione e trasmissione telematica disponibile sul sito https://telemaco.infocamere.it.
 
Tali domande devono essere trasmesse dal legale rappresentate dell'impresa o dal soggetto legittimato previo riconoscimento dei medesimi con dispositivo elettronico di firma digitale.

È suggerita anche una strada alternativa in caso di mancato funzionamento del sistema informatico per un periodo superiore alle tre ore consecutive: l’utilizzo del fax, negli orari e nei giorni di apertura al pubblico dell’ufficio, inviando anche una “dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’articolo 47 del decreto sulla documentazione amministrativa” che attesti i motivi del mancato funzionamento.
 
Entro cinque giorni dal venir meno dei problemi informatici che hanno causato l’impedimento è tuttavia necessario sostituire la documentazione e trasmettere per via telematica la domanda o la comunicazione, completa dei relativi documenti, comunicando gli estremi del protocollo assegnato.
 
Ricordiamo, infine, che in una prima fase è previsto che l’adesione al sistema telematico, da parte delle Sezioni regionali e provinciali, sia da considerarsi volontario. Le Sezioni che intendano aderire a questa modalità devono darne preventiva comunicazione al Comitato nazionale.


Tutte le news
  Prodotti
Tasto singolo a sfioramento...
Vedi »
Smaltimento rifiuti
Vedi »
Sistema di gestione della...
Vedi »
Centrale rilevazione gas a 16...
Vedi »
TESTO UNICO DI SICUREZZA DEL...
Vedi »
ART - Operatori...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Cassaforte Star
Vedi »
Protezioni antiurto con anima...
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

DAITEM DynDevice Mega Italia Media LibriSicurezza.it