LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

21/09/2009 - L’impatto acustico degli aereogeneratori


Tra le iniziative attivate dalla commissione "Acustica e Vibrazioni", a beneficio della gestione dell'inquinamento acustico ambientale, è da annoverare quella del gruppo GL 34 sul rumore degli aereogeneratori.
L'avvio dei lavori non è stato semplice perché non si riusciva a coinvolgere i reali attori interessati, rappresentati dai fabbricanti e dai gestori degli impianti eolici, tuttavia successivamente emersi in APER (Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili), in ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento) e presenti nel CEI.
Ora si può affermare che il gruppo è fortemente rappresentativo e completo, per cui si può supporre che potrà lavorare in modo efficace. Al gruppo fanno parte inoltre il Ministero dell'Ambiente, coadiuvato da ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ex APAT), l'ARPA Toscana, i tecnici acustici, l'ISPESL e il CESI.

Il lavoro del gruppo ha avuto un notevole impulso, in termini qualitativi, con il convegno internazionale sul rumore dei generatori eolici svoltosi in Danimarca dal 17 al 19 giugno scorso (per maggiori informazioni sull'evento: www.windturbinenoise2009.org), al quale hanno partecipato alcuni esperti italiani membri del gruppo stesso.
Nel corso dell'incontro sono emersi utili spunti per il lavoro del gruppo, come quello per l'incertezza, il rumore con componenti tonali a bassa frequenza e l'uso dei percentili (L90).

Il GL 34 intende elaborare infatti una linea guida che si applichi a generatori eolici ad asse orizzontale installati sulla terraferma e che fornisca indicazioni su alcuni aspetti applicativi, quali:

  1. la caratterizzazione sperimentale del rumore ambientale all'esterno di ricettori (ambienti abitativi) collocati nell'intorno di siti eolici, sia ai fini della misura del livello di rumore residuo "ante operam", sia ai fini di verifiche "post operam" con impianti in esercizio, illustrando criteri e modalità di misura del rumore sulla base dei riferimenti legislativi e tecnici nazionali ed internazionali, anche al fine della valutazione dei livelli di immissione (assoluti e differenziali) da confrontare con i limiti cogenti indicati dalla Legge Quadro 447/95;
  2. la valutazione di impatto dei parchi eolici, indicando un approccio per la redazione degli studi di impatto acustico in funzione delle prerogative tipiche di tali sorgenti.
Il documento prevede anche un'appendice bibliografica d'interesse nella quale si riportano i riferimenti alla normativa internazionale in materia, a testi tratti da pubblicazioni scientifiche e a documentazione prodotta dalle associazioni di settore.
Il progetto - in fase elaborazione - costituirà la parte 6 della norma UNI 11143 "Acustica - Metodo per la stima dell'impatto e del clima acustico per tipologia di sorgenti", con il titolo specifico "Rumore degli aereogeneratori".
 
Per informazioni tecniche:

UNI, Roberto Bottio
Divisione Edilizia, infrastrutture, impianti e energia
e-mail: costruzioni@uni.com

Per informazioni commerciali:

Diffusione UNI
tel. 0270024200, fax 025515256
e-mail: diffusione@uni.com

 Fonte: UNI
Tutti gli articoli UNI
  Prodotti
Sistema di registrazione e di...
Vedi »
IGLE - HSE Mobile Data...
Vedi »
Manometro digitale per...
Vedi »
AF PANEL
Vedi »
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
ART - Operatori...
Vedi »
Comunicatore ADSL-IP PSTN...
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Cassaforte Star
Vedi »
Sistema di gestione della...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

160x600 SKYSCAPER Docente Formatore
DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it