LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Per condividere questo elemento nei social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To share this element in social networks it is necessary to accept cookies of the 'Marketing' category

15/09/2010 - Le norme ISO per spianare la strada… dei veicoli a gas


L’organismo mondiale di normazione (ISO) intende sviluppare nuove norme sulle stazioni di rifornimento per i veicoli a gas naturale, norme di cui l’industria ha urgentemente bisogno per facilitare la diffusione di questa forma di autotrazione.

Il nuovo Project Committee (PC 252) creato appositamente dall’ISO - riunitosi per la prima volta lo scorso giugno nei Paesi Bassi - ha deciso di elaborare due norme che tratteranno rispettivamente le stazioni di rifornimento per il gas naturale compresso (CNG) e per il gas naturale liquefatto (GNL).
Le norme copriranno tutti gli aspetti relativi alla progettazione, alla costruzione e al funzionamento di queste stazioni e conterranno inoltre indicazioni sugli equipaggiamenti, sui dispositivi di sicurezza e sulla manutenzione.

Sia il GNL che il GNC si stanno diffondendo in molti paesi come un’alternativa più ecologica ai carburanti tradizionali come la benzina, il gasolio e il GPL. Attualmente ci sono già otto milioni di veicoli a gas naturale compresso in circolazione in tutto il mondo con una percentuale maggiore nei paesi in via di sviluppo. Infatti il gas naturale è più leggero dell’aria e si disperde più rapidamente, risultando quindi più sicuro, rispetto ai carburanti tradizionali, in caso di fuoriuscita accidentale. Per questo motivo i bus alimentati con il gas naturale si stanno diffondendo rapidamente in molti paesi.

Il gas naturale liquefatto (GNL) viene utilizzato soprattutto in Corea, nel Regno Unito, in Giappone e negli Stati Uniti ed è previsto che il suo utilizzo continuerà a crescere.

Il presidente del comitato ISO/PC 252, Martin Steifert, sottolineando l’urgenza di queste norme per il mercato ha dichiarato che “Tenuto conto delle crescenti preoccupazioni riguardanti la sicurezza e la disponibilità di carburante, l’inquinamento ambientale e i gas a effetto serra, sempre più veicoli vengono sviluppati e prodotti per funzionare con il gas naturale. Nonostante i numerosi vantaggi, però, i veicoli a gas naturale sono penalizzati dal numero limitato di infrastrutture disponibili per la fornitura del carburante presso le stazioni di rifornimento”.

Le norme internazionali armonizzeranno i requisiti di tali infrastrutture e faciliteranno il loro sviluppo in tutto il mondo.

Dopo la prima riunione del Project Committee ISO, alla quale hanno partecipato circa 30 esperti provenienti da 15 differenti paesi, tra cui l’Italia, il gruppo si riunirà nuovamente dal 22 al 24 novembre in India, nella stessa settimana in cui si terrà la seconda edizione dell’evento "International Natural Gas of Vehicles".

Lo studio di queste norme è stato intrapreso a seguito di una richiesta sottoposta inizialmente dall’International Association for Natural Gas Vehicles (IANGV).

CIG (Comitato Italiano Gas)
tel. 0255700101, fax 0252037621
www.cig.it

Fonte: UNI
Tutti gli articoli UNI
  Prodotti
Cassaforte Star
Vedi »
Manometro digitale per...
Vedi »
Comunicatore ADSL-IP PSTN...
Vedi »
TESTO UNICO DI SICUREZZA DEL...
Vedi »
ART - Operatori...
Vedi »
IGLE - HSE Mobile Data...
Vedi »
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
AF PANEL
Vedi »
Sistema di gestione della...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

Per visualizzare questo banner pubblicitario è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To view this ad banner you must accept cookies of the 'Marketing' category
DAITEM DynDevice Mega Italia Media LibriSicurezza.it