LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

24/02/2010 - Messaggi automatici di sicurezza e di emergenza stradale: soccorsi più veloci in caso di incidente


Quando si verifica un incidente stradale, la rapidità di intervento dei soccorsi può fare la differenza. Per aiutare i centri di emergenza a inviare più rapidamente le squadre e i materiali di soccorso sul luogo dell'incidente, una nuova norma internazionale (ISO) contribuirà a garantire che i messaggi automatici di sicurezza provenienti dal veicolo vengano immediatamente compresi dai servizi di emergenza.
 
Dopo un incidente stradale che lascia il guidatore e i passeggeri del veicolo in stato di shock, feriti o incoscienti, un veicolo equipaggiato con un sensore di collisione trasmette ai servizi di emergenza un messaggio automatico -comprensibile e non equivocabile- che indica il luogo, l'ora e la direzione del veicolo coinvolto. Tali informazioni permettono alle squadre di soccorso di raggiungere il più rapidamente possibile il luogo dell'incidente, portando materiale adeguato e assistenza medica. Messaggi automatici di questo tipo sono decisivi se il luogo dell'incidente si trova su una strada poco frequentata dove potrebbe rimanere non rilevato per ore.
 
La norma ISO 24978:2009 "Intelligent transport systems - ITS Safety and emergency messages using any available wireless media - Data registry procedures" permette ai servizi di emergenza di comprendere in modo chiaro e preciso il significato del messaggio di soccorso di emergenza.
 
Secondo Bob Williams, responsabile del gruppo di lavoro che ha elaborato la norma "la ISO 24978 aiuterà a rendere comprensibili al punto di ricezione dei servizi di soccorso le informazioni derivanti dal veicolo. I vantaggi sono chiari e significativi, soprattutto per gli incidenti che si verificano in aree remote o lontano dai centri città. Le statistiche dimostrano che l'esatta localizzazione riduce i tempi di risposta dei soccorsi del 40% in aree urbane e del 50% in ambienti rurali".
 
L'utilità di un registro di dati relativo a messaggi di sicurezza e di urgenza non si limita alle situazioni di incidente. Se il veicolo incontra un tratto ghiacciato o nebbia, può trasmettere il messaggio agli altri veicoli nelle vicinanze o al centro locale di informazione stradale, avvisandoli del pericolo. Al contrario, un centro locale di gestione della rete stradale può disporre di informazioni relative a ghiaccio, vento o nebbia: in questo caso è il centro stesso che può inviare il messaggio ai veicoli in transito nella zona ritenuta pericolosa. I metadati per tali messaggi sono memorizzati nel registro dei dati di sicurezza e di urgenza, in modo da poter essere compresi al momento del ricevimento.
 
La ISO 24978 fornisce il quadro in cui gestire un registro comune dei dati, un deposito di messaggi di sicurezza e di informazioni. Essa specifica un insieme normalizzato di protocolli, di parametri e un metodo di gestione di un registro di dati soggetto ad aggiornamento. La norma si applica a tutti i mezzi di trasmissione wireless (senza fili) al fine di migliorare l'accuratezza di ricezione delle informazioni relative agli incidenti.
Secondo il Global Status Report on Road Safety pubblicato dall'Organizzazione Mondiale di Sanità (OMS), ogni anno gli incidenti stradali provocano più di 1,3 milioni di morti e tra 20 e 50 milioni di feriti nel mondo. A livello globale, il bilancio delle perdite dovute a incidenti stradali è stimata sui 518 miliardi di USD, dall'1 al 3% circa del prodotto nazionale lordo.
 
Per dimezzare queste cifre nell'arco di un decennio, sono stati sviluppati sistemi intelligenti per il trasporto e iniziative di sicurezza elettronica (eSafety) come per esempio "eCall" e "Automatically Crash Notification". Il progetto europeo "eCall" si è fissato l'ambizioso obiettivo di fornire automaticamente ai centri di soccorso in tutta Europa un "insieme minimo di dati" comuni; la norma ISO 24978 è chiamata a giocare un ruolo importante in seno a questo progetto.

La norma sarà d'aiuto anche ai fabbricanti di automobili, per identificare rapidamente e correggere difetti di progettazione e di software e ridurre così il rischio di responsabilità.

Per informazioni tecniche:

UNINFO - Tecnologie informatiche e loro applicazioni
Corso Galileo Ferraris 93 - 10128 Torino
tel. +39 011501027, fax +39 011501837
e-mail: uninfo@uninfo.polito.it

Per informazioni commerciali:

Diffusione UNI
tel. 0270024200, fax 025515256
e-mail: diffusione@uni.com

Tutti gli articoli UNI
  Prodotti
Smaltimento rifiuti
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
ART - Operatori...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Polvere estinguente abc 40%...
Vedi »
AF PANEL
Vedi »
Sistema di gestione della...
Vedi »
Effetto ventosa: video...
Vedi »
Comunicatore ADSL-IP PSTN...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

160x600 SKYSCAPER Docente Formatore
DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it