LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Sicurezza e prevenzione per i lavoratori temporanei nei cantieri

 
Un documento di Suva rivolto alla sicurezza e tutela della salute del personale temporaneo impiegato nei cantieri edili. Le principali misure di prevenzione e la traduzione in diverse lingue di alcuni importanti termini sulla sicurezza.
 
Molte aziende trovano il personale adatto alle proprie attività attraverso le agenzie di lavoro interinale che forniscono lavoro temporaneo.
In molti casi tuttavia questo lavoro temporaneo, almeno a guardare i dati relativi agli infortuni, è un lavoro meno sicuro, con più problematiche relative alla prevenzione: ed è proprio sui cantieri edili che si corrono i maggiori rischi.
Riguardo a questi problemi Suva, istituto svizzero per l'assicurazione e la prevenzione degli infortuni, ha recentemente aggiornato e ripubblicato un proprio documento dal titolo “Sicurezza e tutela della salute sui cantieri. Per il personale temporaneo”.
Questo documento, che si collega ad una campagna di prevenzione elvetica iniziata nel 2009, ricorda che il gran numero di infortuni tra i lavoratori temporanei, così in Svizzera come in Italia, non è un “fatto puramente casuale”.
Tuttavia è possibile cercare di contrastare questa tendenza aiutando ogni singolo lavoratore a “eseguire le proprie mansioni con estrema attenzione e concentrazione e rispettare alcune importanti regole di base”.
 
Questo breve opuscolo dà informazioni sull’assicurazione contro gli infortuni, che non solo valide per i nostri lavoratori, ma fornisce anche suggerimenti importanti destinati ai lavoratori temporanei sui cantieri. Inoltre dedica una parte del documento alla traduzione di alcuni concetti e informazioni importanti in italiano, tedesco, francese, spagnolo, portoghese, serbo e croato per facilitare gli scambi comunicativi all’interno dei cantieri. Cantieri che spesso raccolgono lavoratori di culture e lingue diverse. 
Dopo un breve promemoria su diritti e doveri dei lavoratori, formulati in base alla normativa elvetica, il documento riporta per ogni tema trattato alcuni brevi suggerimenti rivolti direttamente ai lavoratori.
Ne riportiamo alcuni a titolo esemplificativo.
 
Circolazione sul cantiere: 
  • vedere ed essere visti: stabilire un contatto visivo con il conducente;
  • come «pedone» prestare attenzione ai mezzi in circolazione sul cantiere;
  • non sostare nell’area di circolazione;
  • attenzione: non sostare dietro i veicoli in retromarcia.
 
Pericolo di inciampo: 
  • evitare il disordine o togliere immediatamente di mezzo ogni intralcio;
  • evitare qualsiasi ostacolo in cui si potrebbe inciampare.
 
Scale a pioli: 
  • non utilizzare scale difettose;
  • tener conto del giusto angolo di inclinazione (prova del gomito) e assicurarsi che la scala sia stabile;
  • fissare le scale;
  • mai salire sugli ultimi tre pioli.  
 
Dispositivi anticaduta: 
  • i lati aperti e le aperture nel suolo devono essere coperti;
  • mettere in sicurezza i punti pericolosi oppure avvisare il superiore;
  • i dispositivi anticaduta servono a prevenire infortuni e lesioni gravi.
 
Imbracare i carichi:  
  • chiedere precise istruzioni;
  • verificare lo stato di cinghie, catene e ganci;
  • usare solo gli accessori di imbracatura sui quali è indicati la portata massima;
  • non superare la portata massima consentita;
  • non sostare sotto i carichi sospesi.
 
Impiego di macchine:
  • utilizzare solo le macchine e gli utensili che si conoscono perfettamente;
  • non disattivare i dispositivi di protezione;
  • pretendere istruzioni chiare e precise e consultare il manuale d’uso.
 
Apparecchi elettrici:  
  • prima dell’uso verificare l’apparecchio, la presa e i cavi;
  • rivolgersi ad uno specialista per la riparazione degli apparecchi difettosi;
  • proteggere i cavi dalle sollecitazioni meccaniche.  
 
Prodotti chimici, sostanze tossiche:  
  • prestare attenzione all’etichettatura e alle indicazioni riportate sull’etichetta;
  • usare occhiali, guanti e maschera di protezione. Evitare il contatto con la pelle;
  • conservare i prodotti sempre nell’imballaggio originale (attenzione a non scambiare le confezioni!).
 
Droghe e alcol:  
  • non assumere alcol o altre sostanze che creano dipendenza né prima né durante il lavoro;
  • le sostanze che creano dipendenza pregiudicano la concentrazione e la capacità di giudizio delle persone, e questo non fa che aumentare il pericolo di infortunio.
 
Ricordiamo infine che la campagna di prevenzione destinata ai lavoratori temporanei si rivolge, oltre che ai lavoratori, alle aziende del settore produttivo che impiegano questa tipologia di lavoro. In particolare sono tre i messaggi rivolti alle imprese utilizzatrici:
  • i dirigenti dell'impresa utilizzatrice sono responsabili allo stesso modo della sicurezza dei propri dipendenti e di quelli temporanei. 
  • nella maggior parte dei casi, i lavoratori temporanei non conoscono il posto di lavoro e si sa che per le persone neo assunte il rischio d'infortunio è maggiore. Tenetelo sempre bene a mente quando impiegate dei lavoratori temporanei;
  • stabilite un accordo chiaro con l'impresa fornitrice. Regole chiare e univoche sui requisiti imposti al personale e sui dispositivi di protezione individuale contribuiscono ad incrementare la sicurezza.
 
N.B.: Gli eventuali riferimenti legislativi contenuti nel documento originale riguardano la realtà svizzera, i suggerimenti indicati possono essere comunque di utilità per tutti i lavoratori.
  Prodotti
Tasto singolo a sfioramento...
Vedi »
Sistema di allarme anti...
Vedi »
Manometro digitale per...
Vedi »
Centrale rilevazione gas a 16...
Vedi »
Effetto ventosa: video...
Vedi »
TESTO UNICO DI SICUREZZA DEL...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Cassaforte Star
Vedi »
Lampada di emergenza Mica...
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

160x600 TESTO UNICO 5a Edizione
DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it