LOGO - Home Page
Alcuni partner di Safetal - Scopri come diventare Partner!

Condividi questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

Cento domande e cento risposte sulla sicurezza sul lavoro


Disponibile on line un opuscolo dell’Ispesl di Potenza che illustra i principi che sono alla base della tutela della sicurezza e della salute del lavoratore e della legislazione di riferimento.

L'Ispesl di Potenza, che ha competenza territoriale per le province di Matera e Potenza, ha recentemente pubblicato e reso disponibile in formato elettronico un opuscolo dal titolo “Capire la Sicurezza”.
 
In questo documento, che viene distribuito nei corsi sulla tutela del lavoro eseguiti dall'Ispesl in Basilicata, vengono illustrati, attraverso 100 domande, i principi che sono alla base della tutela della sicurezza e della salute del lavoratore e della legislazione di riferimento.
Le domande e le risposte sono caratterizzate da un linguaggio semplice, diretto,…
Un linguaggio che riesce a rendere comprensibili, pur nella brevità del testo, anche i concetti più complicati.

Vediamo un esempio in relazione ai concetti di rischio e pericolo.
 
Qual è la differenza tra pericolo e rischio?
“Il pericolo è un modo di essere dannoso di una sostanza, ad esempio un acido, di una macchina, ad esempio una sega, di una situazione di lavoro, ad esempio una stanza riempita di fusti di benzina, di un modo di comportarsi, ad esempio camminare su una fune tesa. Il rischio invece nasce quando contemporaneamente abbiamo un pericolo ed un lavoratore esposto”.
 
Il rischio come è definito?
“Per definire il rischio bisogna prima di tutto accertare se esiste un pericolo a cui il lavoratore è esposto. Se esiste un pericolo in una certa situazione lavorativa, il rischio R viene definito come il prodotto della probabilità P di farsi male in questa determinata situazione lavorativa con la grandezza del danno (D o M) che si subirà: R = P x D oppure R = P x M”.
 
Come si fa a calcolare la probabilità?
“La probabilità si valuta secondo l'esperienza ed eventuali banche dati. Usualmente si assegnano alla probabilità quattro valori numerici: 1 - 2 - 3 - 4 a seconda se si ritiene il fatto improbabile - poco probabile - probabile - altamente probabile.
Valore 4 = ALTAMENTE PROBABILE
- correlazione diretta tra mancanza e verificarsi del danno ipotizzato;
- conoscenza di danni provocati dalla stessa mancanza;
- il verificarsi risulterebbe “normale”.
Valore 3 = PROBABILE
- danno probabile pur se non diretto o automatico;
- conoscenza di episodi di correlazione tra mancanza e danno;
- il verificarsi provocherebbe “una moderata sorpresa”.
Valore 2 = POCO PROBABILE
- la mancanza rilevata può provocare danni solo in circostanze “sfortunate” di eventi;
- sono noti solo rarissimi casi verificatisi;
- il verificarsi susciterebbe grande sorpresa.
Valore 1 = IMPROBABILE
- la mancanza rilevata può provocare danni per concomitanza di più eventi poco probabili e interdipendenti;
- non sono noti episodi già verificatisi;
- il verificarsi susciterebbe “incredulità”.
 
Ricordando che l'opuscolo è aggiornato al D.Lgs. 81/2008, con le modifiche apportate dal D.Lgs. 106/2009, ecco l'elenco delle domande contenute:
 
1) Cosa è il Testo Unico?
2) Come avviene un infortunio?
3) Cosa è un incidente?
4) Perché l'incidente è un fatto inatteso?
4a) Quali sono le cause dell'incidente?
5) Quanti tipi di infortunio ci sono?
6) Cosa è l'infortunio sul lavoro?
7) Cosa è la malattia professionale (MP)?
8) Quali sono gli agenti nocivi?
9) Cosa è la tutela della salute?
10) Cosa è la tutela della sicurezza?
11) Quali sono gli obblighi del datore di lavoro?
12) Se il lavoratore si fa male sul posto di lavoro è sempre un infortunio?
13) Che significa elemento circostanziale dell'infortunio?
14) È infortunio anche se il lavoratore si fa male perché si è distratto?
15) L'imprenditore deve spendere soldi per la prevenzione perché i lavoratori si possono distrarre?
16) La legislazione è la stessa per tutti i tipi di infortunio?
17) Quando il lavoratore si infortuna è responsabile solo il datore di lavoro?
18) Se il lavoratore si fa male qualcuno va in galera?
19) Cosa succede se il lavoratore si infortuna andando al lavoro o tornando dal lavoro?
20) Che assistenza ha il lavoratore in caso di infortunio o malattia professionale?
21) Il lavoratore è assicurato andando al lavoro o tornando dal lavoro?
22) Il lavoratore in itinere è sempre assistito?
23) L'INAIL paga tutti i danni conseguenti alla attività lavorativa?
24) Cosa succede se si ritiene che l'INAIL “tende a risparmiare” o se si subiscono danni non previsti nelle norme assicurative?
24a) Cosa è l'azione di “rivalsa”?
25) L'infortunio avviene se c'è un pericolo?
26) Qual è la differenza tra pericolo e rischio?
27) L'acido per un lavoratore è un pericolo?
27a) L'acido poiché è un pericolo può provocare un infortunio?
27b) Tra pericolo e rischio, c'è il rischio di non capire più niente?
27c) Senza esposizione al pericolo non c'è rischio?
28) Per non avere danno basta tenere lontano il pericolo?
29) Cosa è la protezione?
30) È meglio la protezione della prevenzione?
31) Il rischio come è definito?
31a) Come si fa a calcolare la probabilità?
31b) Come si fa a calcolare il danno?
32) Cosa è la matrice del rischio?
33) Quali sono i valori ritenuti accettabili di rischio?
34) Cosa è la “626”?
35) Tutti devono fare la “626”?
36) Cosa è un decreto legislativo?
37) Il decreto legislativo decade?
38) Cosa c'era scritto nel D. Lgs. 626/94?
39) Cosa sono le direttive europee?
40) Di che trattano le direttive europee?
41) Qual era la direttiva più importante contenuta nel D. Lgs. 626/94?
42) In cosa consiste il “nuovo modo di fare prevenzione”?
43) Cosa è il documento del rischio?
44) Quali devono essere i contenuti concreti del documento del rischio?
45) Occorre sempre scrivere il documento del rischio?
45a) Cosa è il DUVRI?
45b) Il DUVRI può essere sostituito da autocertificazione?
46) Cosa è il POS?
46a) Il POS può essere sostituito da autocertificazione?
47) Chi sono gli attori della prevenzione?
48) Chi sono i dirigenti e i preposti?
49) Chi è il medico competente?
49a) Cosa è la sorveglianza sanitaria?
50) È obbligatoria la nomina del medico competente?
50a) Quali sono i casi previsti dalla legge per la nomina del medico competente?
51) La nomina del medico competente deve essere comunicata all'organo di vigilanza?
52) Chi è il RLS?
52a) Quali sono i diritti del RLS?
52b) Quali sono i doveri del RLS?
52c) Quali sono i compiti del RLS?
53) Il datore di lavoro è sanzionato se non è nominato il RLS?
54) Cosa è il SPP?
55) Quante persone devono far parte del SPP?
56) Chi è il RSPP?
57) La nomina del RSPP deve essere comunicata a qualcuno?
58) In caso di infortunio è condannato anche il RSPP?
59) Anche gli addetti al SPP sono chiamati a risponderne in caso di infortunio?
60) Cosa si intende per imperizia?
61) Cosa si intende per imprudenza?
62) Cosa si intende per negligenza?
63) Che titoli occorre avere per fare parte del SPP?
64) Come conoscere il settore di attività economica della propria azienda?
65) Quali sono i titoli per fare il RSPP?
66) Chi può rilasciare gli attestati di formazione per il SPP?
67) Il SPP deve aggiornare la propria formazione?
68) Quali sono gli altri corsi di formazione previsti dal D. Lgs. 81/08?
69) Quando il datore di lavoro può fare direttamente il RSPP?
70) Cosa deve fare il datore di lavoro per fare il RSPP?
71) Cosa è il registro infortuni?
71a) Il registro infortuni consente all'organo di vigilanza di fare sanzioni?
72) Chi è l'organo di vigilanza?
73) Dopo avere ottemperato alle disposizioni dell'organo di vigilanza si è tenuti a pagare la sanzione?
74) Chi può rilasciare gli attestati di formazione per i corsi previsti dal testo unico?
75) Cosa è la culpa in eligendo?
76) Cosa è la culpa in vigilando?
77) Il lavoratore dipendente è assistito per tutte le malattie che gli vengono quando lavora?
78) Una bronco-polmonite presa in ufficio è una malattia professionale?
79) Cosa dicono l'art. 2043 e 2087 del codice civile?
80) Quali danni può chiedere il lavoratore al datore di lavoro?
81) Anche il medico competente deve fare un corso?
82) Le squadre antincendio, emergenza e pronto soccorso devono essere sempre nominate?
83) Cosa è la riunione periodica?
84) La riunione periodica è sempre obbligatoria?
85) Cosa sono i DPI?
86) La tuta è un DPI?
87) La cintura di sicurezza sul camion dell'azienda è un DPI?
88) Quando si usano i DPI?
89) Cosa sono i mezzi di protezione collettiva?
90) Quali sono i requisiti di un DPI?
91) Cosa è la marcatura CE?
92) I prodotti marcati CE sono assolutamente sicuri?
93) Un DPI marcato CE protegge sicuramente il lavoratore?
94) La manutenzione del DPI è un dovere del lavoratore?
95) La consegna del DPI assolve il datore di lavoro da ogni responsabilità?
96) Quali sono gli obblighi del lavoratore riguardo i DPI?
97) Il lavoratore può essere sanzionato se non usa i DPI?
98) Il testo unico stabilisce obblighi per i progettisti?
99) Il testo unico stabilisce obblighi per gli installatori?
100) Il testo unico stabilisce obblighi per i venditori?
100a) In caso di infortunio per macchina non conforme alle norme di legge è responsabile il venditore?
 
 
Ispesl Basilicata, opuscolo “Capire la Sicurezza” a cura di Domenico Mannelli (formato PDF, 3.16 MB).

Fonte: Puntosicuro

Tutte le news
  Prodotti
ART - Operatori...
Vedi »
Sistema di gestione della...
Vedi »
Casco antincendio boschivo...
Vedi »
Polvere estinguente abc 40%...
Vedi »
Effetto ventosa: video...
Vedi »
Veicolo BAI Polisoccorso -...
Vedi »
Sistema di allarme anti...
Vedi »
IGLE - HSE Mobile Data...
Vedi »
Cassaforte Star
Vedi »
AF PANEL
Vedi »
Vedi tutti i prodotti...

DAITEM WoltersKluwer.it Mega Italia Media LibriSicurezza.it